20110-009
La batteria nel camion Scania cambia anche l’approccio al trasporto pesante, il rapporto con il cliente e gli asset aziendali.

Scania ha annunciato la nascita, oltre che dell’ibrido, della sua prima gamma di camion elettici.

Ma non si tratta solo di una nuova gamma di truck, quello a cui stiamo assistendo, con questo lancio, è un cambio nell’approccio al mondo dei trasposti pesanti, che prende impulso proprio dall’introduzione della batteria.

Transizione verso un trasporto sostenibile

L’obiettivo di Scania è quello di essere leader nella transizione verso un trasporto sostenibile. L’azienda ha già annunciato che, nei prossimi anni, continuerà a sviluppare la gamma di veicoli elettrici per tutte le applicazioni, incluse le costruzioni e quelle del lungo raggio, con ricarica rapida da effettuare durante le pause di guida obbligatorie di 45 minuti.

Partnership e collaborazione con il cliente

Almeno in un primo periodo Scania svilupperà delle partnership con i clienti più lungimiranti che decideranno di acquistare veicoli ibridi ed elettrici.

L’Azienda potrebbe anche avviare collaborazioni con imprese energetiche, al fine di fornire anche l’elettricità.

L’innovazione tecnologica rivoluzionerà anche le modalità di vendita, introducendo nuove garanzie sull’automezzo e sulle batterie, formule finanziarie specifiche, l’assistenza e la manutenzione.

Ad essere diversa sarà anche l’esperienza di guida.
Anders Lampinen, Direttore New Technologies di Scania, ha affermato a riguardo: “Sappiamo che ci sono molti autisti giovani ed esperti che saranno attratti non solo dal contributo concreto ad un trasporto sostenibile, ma anche dall’opportunità di essere tra i primi a viaggiare in strada con questi veicoli a prova di futuro. […] Nella maggior parte delle aziende di trasporto con grandi flotte, l’introduzione dei veicoli elettrici consentirà loro di acquisire per primi esperienza in questo campo. Al tempo stesso, siamo consapevoli del fatto che sono sempre di più le aziende committenti interessate a ridurre le emissioni generate dai propri trasporti”.

La batteria installata sul camion Scania

Il veicolo elettrico Scania è disponibile in combinazione con le cabine delle serie L e P.

Sarà dotato di un pacco batterie da 165 o 300 kWh e da un motore elettrico da 230 kW, pari a circa 310 CV. Il veicolo elettrico è disponibile nella versione con cinque batterie per un totale di 165 kWh oppure con nove batterie per un totale di 300 kWh di capacità installata. La versione a 9 batterie porta l’autonomia fino a 250 km per singola carica.

Grazie alla rimozione del motore a combustione interna, una batteria viene collocata in quello che era il vano motore mentre le restanti quattro o otto batterie vengono posizionate lungo il lato del telaio.

Le batterie possono essere caricate con 130 kW DC utilizzando un connettore CCS (Combined Charging System).
Il tempo di ricarica è inferiore ai 55 minuti per la versione con cinque batterie e inferiore ai 100 minuti per la versione con nove batterie. Le batterie vengono poi caricate durante il percorso grazie alla frenata rigenerativa.

Anche il veicolo ibrido Scania è disponibile con le cabine della serie L e P ed offre l’opportunità di percorrere lunghe distanze utilizzando il motore a combustione interna e successivamente, quando necessario, consente di guidare fino a 60 km in modalità elettrica. La combinazione con carburanti alternativi, garantisce una riduzione importante dell’impatto che il trasporto ha su clima e ambiente.

Dato che il veicolo ibrido plug-in è dotato anche di un’unità con motore a combustione interna, ha minor spazio per le batterie. È dotato quindi di tre batterie per una capacità installata di 90 kWh e di un motore elettrico da 115 kW per il funzionamento in continuo. Il tempo di ricarica all’80% è di circa 35 minuti e, oltre alla frenata rigenerativa, è possibile ricaricare le batterie durante le operazioni di carico e scarico della merce. Il propulsore elettrico è abbinato ad un motore a combustione interna da 9 litri per un range di potenze da 280 a 360 CV. L’autonomia, utilizzando la modalità elettrica, arriva a 60 km.

Con la modalità silenziosa di entrambi i veicoli e la notevole accelerazione del veicolo elettrico con i suoi 2.200 Nm di coppia, si avrà un’esperienza alla guida molto diversa da quella tradizionale.

Sia il veicolo plug-in che quello elettrico, saranno essenziali per circolare nelle aree urbane a zero emissioni, sempre maggiormente diffuse nel mondo.
Inoltre, essendo estremamente silenziosi, questi veicoli possono essere utilizzati anche per le consegne notturne e al mattino presto, evitando i momenti di maggiore traffico.