500 espositori e più di 20 mila visitatori per la fiera parigina dedicata all'igiene e alla pulizia. I temi principali sono stati la sostenibilità e la digitalizzazione nel mondo del cleaning.

Si è chiusa ieri, giovedì 6 aprile, la fiera Europropre 2023. Un grande successo con gli oltre 500 espositori e più di 20 mila visitatori provenienti da tutto il mondo che si sono ritrovati nella tre giorni parigina, precisamente nel padiglione 1 del polo fieristico di Porta di Versailles. Il salone dell’igiene, della pulizia e dei servizi per aziende, industrie e società ha offerto un’importante occasione di incontro e confronto tra professionisti del settore e ha dato modo di scoprire le ultime novità e tecnologie.

Le ultime novità del settore del cleaning

Tra i prodotti esposti c’erano detergenti, attrezzature per la pulizia, macchinari per la disinfezione e l’igienizzazione degli ambienti, prodotti per la raccolta differenziata dei rifiuti e molto altro ancora. La fiera ha anche offerto un ricco programma di conferenze e seminari, che hanno affrontato temi come l’importanza della pulizia e dell’igiene negli ambienti di lavoro, la gestione sostenibile dei rifiuti e l’innovazione tecnologica nel settore della pulizia. Tra le novità presentate alla fiera, spiccano le tecnologie per la pulizia robotizzata, che stanno diventando sempre più comuni nei grandi ambienti industriali e commerciali. Questi robot sono in grado di pulire e igienizzare gli ambienti in modo autonomo, utilizzando sistemi di navigazione avanzati e sensori per evitare ostacoli e garantire la massima efficienza.

Sostenibilità e digitalizzazione

Tra i temi trattati alla fiera, spiccano quelli legati alla sostenibilità ambientale e alla digitalizzazione dei processi di pulizia. Molte aziende hanno presentato prodotti e soluzioni per la gestione sostenibile dei rifiuti e la riduzione dell’impatto ambientale delle attività di pulizia. Inoltre, sono state presentate tecnologie innovative per la pulizia robotizzata, che stanno diventando sempre più comuni nei grandi ambienti industriali e commerciali. 

Focus sulla formazione

Un altro argomento importante affrontato alla fiera è stato quello della formazione e della qualificazione del personale addetto alla pulizia. Molte aziende hanno presentato programmi di formazione e corsi di specializzazione per il personale addetto alla pulizia, al fine di garantire la massima efficienza e qualità nei processi di pulizia. La fiera ha anche offerto un ricco programma di conferenze e seminari, che hanno affrontato temi come l’importanza della pulizia e dell’igiene negli ambienti di lavoro, la gestione sostenibile dei rifiuti e l’innovazione tecnologica nel settore della pulizia. Tra i relatori presenti alla fiera, spiccano esperti del settore, rappresentanti di associazioni e organizzazioni internazionali e rappresentanti di istituzioni pubbliche.

Un’edizione di successo

Secondo i dati forniti dagli organizzatori, la fiera ha registrato la partecipazione di oltre 500 espositori provenienti da tutto il mondo e di oltre 20.000 visitatori, confermando il suo ruolo di evento di riferimento per il settore della pulizia e dell’igiene. Inoltre, la fiera ha rappresentato un importante momento di networking e di scambio di informazioni tra professionisti del settore, offrendo l’opportunità di creare nuove sinergie e collaborazioni tra aziende e operatori del settore. In conclusione, la fiera Europropre 2023 si è rivelata un importante momento di incontro e confronto per il settore della pulizia e dell’igiene, offrendo l’opportunità di scoprire le ultime novità e tecnologie in ambito di pulizia e igiene, ma anche di approfondire temi come la sostenibilità ambientale e la formazione del personale addetto alla pulizia.