È il trabattello il protagonista di uno degli ultimi quaderni per immagine pubblicati dall’Inail allo scopo di aumentare la sicurezza sul lavoro, durante il suo utilizzo.

Oltre ad essere per immagini, il documento è stato realizzato anche in diverse lingue, proprio per essere più facilmente accessibile e fruibile da più lavoratori, senza barriere linguistiche.

Il quaderno contiene immagini corredate da didascalie che diventano vere e proprie istruzioni pratiche per l’uso.

I Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili

Fa parte della collana Quaderni Tecnici per i cantieri temporanei o mobili, collana già edita dall’Inail, su temi come: i dispositivi di protezione, le opere provvisionali e le attrezzature utilizzate dai lavoratori.

In queste pubblicazioni le parti testuali sono state volutamente ridotte all’indispensabile, per lasciar parlare le immagini, approfondendo al massimo il dettaglio di ogni particolare, così da fornire il maggior numero possibile di indicazioni per il corretto utilizzo di dispositivi di protezione, opere provvisionali e attrezzature di lavoro.

Sono proprio i cantieri edili infatti uno dei peggiori teatri di infortuni gravi e mortali. Sono anche luoghi di lavoro caratterizzati dalla presenza di lavoratori stranieri, aspetto che non bisogna trascurare se si vuole davvero effettuare una comunicazione efficace ed incisiva, permettendo anche a chi non parla italiano di acquisire velocemente gli elementi base indispensabili per tutelare la propria sicurezza e quella degli altri.

Trabattelli

Nel vasto mondo delle costruzioni e dei lavori di manutenzione, l’uso del trabattello è diventato una pratica comune.
Struttura mobile composta da una serie di piattaforme orizzontali supportate da montanti verticali, si utilizza per accedere a luoghi altrimenti difficilmente raggiungibili in sicurezza.

Può essere realizzato in vari materiali, tra cui alluminio, acciaio o legno, a seconda delle esigenze specifiche dell’applicazione. I trabattelli sono utilizzati principalmente in edilizia, manutenzione edili, pittura e in qualsiasi contesto in cui è necessario lavorare in altezza.

I trabattelli vengono utilizzati in molteplici attività effettuate nei cantieri temporanei o mobili quando ci sia la necessità di spostarsi rapidamente nel luogo di lavoro e si debbano eseguire attività ad altezze non elevate.

Tipologie di trabattelli

I trabattelli possono essere:

  • Trabattelli (fabbricati secondo la UNI EN 1004-1:2021)
  • Piccoli trabattelli (fabbricati secondo la UNI 11764:2019)

Come scegliere il trabattello adatto

La scelta della tipologia da utilizzare viene fatta dal datore di lavoro considerando:

  • le dimensioni dell’impalcato
  • l’altezza massima in base alla presenza o all’assenza di vento
  • la classe di carico
  • il tipo di accesso agli impalcati: scala a rampa, scala a gradini scala a pioli inclinata, scala a pioli verticale
  • i carichi orizzontali e verticali che possono contribuire a rovesciarlo
  • le condizioni del terreno
  • l’uso di stabilizzatori, sporgenze esterne e/o zavorre
  • la necessità degli ancoraggi.

Nelle immagini riportate nel Quaderno il lavoratore indossa sempre i DPI contro le cadute dall’alto.

Scarica qui il documento Trabattelli – Quaderni per immagini edizione 2023.

Leggi anche

Come utilizzare correttamente il trabattello nei luoghi di lavoro