Un numero crescente di centri di micro evasione ordini (MFC) stanno emergendo come parte fondamentale delle operazioni logistiche nei settori dell’e-commerce, della vendita al dettaglio e dei generi alimentari. Questa tendenza sembra destinata a crescere, con alcune ricerche che suggeriscono che il mercato globale del micro-fulfilment potrebbe raggiungere una dimensione di 88,3 miliardi di dollari entro il 2031.

Le abitudini dei consumatori stanno cambiando 

Le vendite al dettaglio dell’eCommerce sono cresciute costantemente negli ultimi anni e sono destinate a continuare questa traiettoria ascendente. Ciò indica il cambiamento della preferenza dei consumatori verso l’acquisto di beni online. E con gli acquisti online, i clienti si aspettano di ricevere la merce velocemente. Infatti, il mercato globale delle consegne in giornata è destinato a triplicare entro il 2027.

I modelli logistici tradizionali in cui le merci vengono fornite direttamente ai clienti, solitamente da grandi centri di distribuzione fuori città o hub logistici, potrebbero avere difficoltà a soddisfare i tempi di consegna brevi che molti clienti ora desiderano. Di conseguenza, rivenditori e produttori considerano gli MFC come una soluzione per ottimizzare le loro operazioni e l’esperienza del cliente.

Cos’è un centro di micro-fulfilment? 

Un centro di micro-fulfilment è una piccola struttura di stoccaggio o magazzino, generalmente situata all’interno o molto vicino a un negozio al dettaglio. A volte assume il formato di un “negozio oscuro”, un negozio al dettaglio che non è aperto al pubblico ed esiste solo per evadere gli ordini.

Lo scopo di un MFC è mantenere le scorte più vicine ai clienti, e spesso più vicine alle aree urbane, dove c’è una maggiore densità di consumatori. Queste strutture tendono a immagazzinare gli articoli a rotazione più elevata, per consentire una risposta più rapida alla domanda dei clienti.

Questi centri possono fare affidamento sui dipendenti per prelevare e imballare manualmente gli ordini o automatizzarli con apparecchiature robotiche per motivi di efficienza o per superare la carenza di manodopera.

Gli MFC richiedono un pensiero diverso 

Le aziende precedentemente abituate a specificare apparecchiature per grandi centri di distribuzione si trovano ad affrontare requisiti diversi quando selezionano le giuste opzioni da utilizzare in un MFC.

Per consentire a queste aziende di adattarsi, Yale Lift Truck Technologies può fornire supporto e consulenza. Grazie all’esperienza globale nel settore della logistica e alla competenza nell’intralogistica, oltre al supporto di una rete di concessionari indipendenti con conoscenza del mercato locale, Yale dispone di soluzioni di prodotto efficienti e affidabili per supportare gli MFC.

La flessibilità è la chiave dell’efficienza 

Un’operazione di micro-fulfilment richiede attrezzature per la movimentazione dei materiali molto più piccole rispetto a un grande magazzino logistico specializzato. Il commissionamento e il trasporto degli ordini verranno generalmente effettuati con veicoli azionati da pedoni, anziché con carrelli retrattili, VNA o carrelli elevatori controbilanciati.

Yale fornisce una gamma di attrezzature da magazzino compatte per soddisfare le esigenze, offrendo al tempo stesso alle aziende la massima flessibilità dai propri investimenti. Un’opzione efficiente e salvaspazio è quella di utilizzare prodotti multifunzionali. Ad esempio, il transpallet con piattaforma MP20-30X, il transpallet con operatore a terra MP16-22 o il doppio impilatore con piattaforma MP20XD , che può essere utilizzato per il carico e lo scarico, nonché per il commissionamento nelle corsie.

Alcuni carrelli da magazzino Yale® offrono anche flessibilità a tutta la forza lavoro. Con una scelta di diverse modalità di guida per soddisfare le diverse capacità dell’operatore, i carrelli sono adatti a tutti i diversi livelli di esperienza del conducente. Funzionalità come SmartLift, disponibile su transpallet Yale selezionati, rendono inoltre il sollevamento e il trasporto di un pallet un processo semplice e ottimizzato, aiutando gli operatori meno esperti a lavorare in modo efficiente. Inoltre, la gamma Yale presenta molte aree comuni dal design intuitivo, rendendo più semplice per gli operatori il passaggio da un carrello all’altro durante un turno.

I carrelli da magazzino Yale hanno anche la flessibilità di essere personalizzati in base alle esigenze operative. Ad esempio, i transpallet possono includere diverse opzioni di piattaforma, varie configurazioni di forche per diverse dimensioni di carico e pallet e funzioni di assistenza per l’operatore. In applicazioni uniche che richiedono soluzioni speciali, il team di ingegneri speciali Yale può anche progettare e fornire carrelli conformi a requisiti non standard.

Inoltre, Yale può offrire Yale Vision, una soluzione di telemetria. Lavorando insieme a una flotta di carrelli affidabile, il sistema di telemetria Yale Vision può fornire una migliore gestione della flotta e produttività della forza lavoro, ottimizzare le prestazioni delle attrezzature e migliorare la sicurezza del sito e la responsabilità dell’operatore. Ciò può aiutare le operazioni MFC a raggiungere i propri obiettivi in ​​termini di costi e produttività.