Cova Gomme di Gussola ha scelto di puntare su un nuovo prodotto più sostenibile e amico dell'ambiente: arriva Supernova!

Nell’era in cui il costo e la scarsità delle materie prime crea non poche problematiche e le normative ambientali diventano sempre più rigorose e stringenti, le aziende sono chiamate a riconsiderare radicalmente i loro approcci.

In questo panorama, Cova Gomme si erge come un esempio tangibile di come l’economia circolare non solo sia possibile, ma rappresenti anche un’opportunità imperdibile per ridurre i costi e l’impatto ambientale nel settore delle gomme per carrelli elevatori.

Ridurre i costi e l’impatto ambientale: una sfida possibile

L’azienda di Gussola affronta un doppio obiettivo: ridurre i costi per gli acquirenti e preservare l’ambiente, tutto ciò attraverso una prospettiva lungimirante orientata all’economia circolare. Le sfide sono evidenti: materie prime in declino e una crescente problematica legata allo smaltimento delle gomme superelastiche.
Ma la soluzione è altrettanto chiara quanto innovativa.

Cova Gomme, consapevole del fatto che l’utilizzo di una superelastica è limitato al solo 30% della gomma, ha intrapreso un viaggio verso il recupero e il riutilizzo del restante 70%.
Un’analisi accurata ha rivelato infatti che il 40% dei rifiuti attualmente smaltiti conserva caratteristiche tecniche e strutturali idonee alla rivulcanizzazione, aprendo la strada a un ciclo di vita prolungato per queste risorse preziose altrimenti considerate come rifiuto.

Qual è il reale impatto di questo approccio circolare?

L’impatto sui costi è notevole. L’azienda acquirente beneficia di gomme ecologiche ed economiche, consentendo una riduzione significativa delle spese, senza compromettere in alcun modo la qualità. Questo non solo aumenta la competitività sul mercato, ma contribuisce anche a una gestione più sostenibile delle risorse.

L’aspetto ambientale è prioritario. Riducendo il rifiuto e sfruttando al massimo le risorse disponibili, Cova Gomme affronta a pieno titolo la sfida della sostenibilità. Ogni tonnellata di gomma rivulcanizzata rappresenta un passo avanti verso la riduzione dell’impatto ecologico, allineandosi ai crescenti standard ambientali dell’Unione europea e oltre.

Grazie a Supernova, presentata in anteprima al GIS di Piacenza, in attesa del suo lancio ufficiale a metà dicembre, Cova Gomme dimostra che la vecchia gomma può rinascere, diventando non solo una risorsa preziosa ma anche un’espressione tangibile di un’economia circolare in azione.
La trasformazione della vecchia in nuova rappresenta infatti una soluzione concreta e vantaggiosa, nella quale la sostenibilità si unisce alla convenienza economica, creando un ciclo virtuoso per un futuro più verde e responsabile.

Con questo nuovo prodotto, che sarà lanciato sul mercato a partire dalla prima metà di dicembre, Cova Gomme completa la sua gamma, offrendo al mondo del carrello elevatore una linea completa.

Dal prodotto Premium con le GALAXY MFS 101 SDS di Yokohama O.H.T., alla fascia Quality EMPOWER prodotto da EMERALD, passando per l’Economy di Supernova.