Dal 28 febbraio al primo marzo 2024 torna Pestmed Expo ospitata da Bologna Fiere, la fiera biennale dedicata ai professionisti del pest management e della sanificazione.

Tra i temi di discussione più importanti trattati in fiera, ci saranno sicuramente:

  • la necessità di dare un riconoscimento giuridico al Pest manager
  • lo sviluppo di pratiche di disinfestazione biologiche ad oggi senza normative guida e senza disciplinari

L’evento si sta preparando ad accogliere, rispetto alla passata edizione, una maggiore presenza internazionale, con 40 delegazioni straniere già confermate, provenienti da oltre 30 Paesi di Asia, Africa ed Europa.

Il settore può sembrare di nicchia, ma la sua crescita è costante e trasversale, centrale per tutta l’economia.

Pestmed Expo è organizzata da ANID, l’associazione nazionale dei professionisti della disinfestazione con la segreteria organizzativa di Avenue Media Srl.

Marco Benedetti, Presidente ANID, riguardo a Pestmed Expo ha ribadito i focus centrali dell’evento: “L’edizione di quest’anno sarà caratterizzata dall’accelerazione che il comparto sta dando alla necessità di un percorso di formazione specifico e al riconoscimento giuridico della figura del Pest manager. A tal proposito, è in corso da tempo un dialogo con i Ministeri di riferimento: Agricoltura, Salute e Ambiente”.

ANID ha appena sviluppato un protocollo per la disinfestazione in biologico e sostenibile finalizzata ad accompagnare le aziende, soprattutto quelle agroalimentari e del settore della ristorazione, verso la transizione ecologica. proprio a questo comparto sarà dedicato un focus speciale alla fiera.
Fino allo sviluppo di questo protocollo, frutto di un gruppo di studio costituito da ANID che è al lavoro da due anni, non esistevano attività di disinfestazione green per le aziende che lavorano in biologico e in genere che seguono percorsi di sostenibilità con il paradosso conseguente che molte aziende che lavorano in bio, erano costrette a disinfestare i propri locali con metodi convenzionali.