La rivoluzione digitale del trasporto su strada: sostenibilità, efficienza e normative per un futuro sicuro.

Il settore del trasporto su strada sta affrontando una trasformazione epocale grazie alla digitalizzazione delle informazioni e alla ricerca di soluzioni sostenibili. Questo articolo esplora le sfide attuali e le opportunità emergenti mentre il trasporto su strada si avvia verso un futuro più efficiente ed ecologico.

La digitalizzazione delle informazioni legate al “controllato” (conducente, veicolo, operatore, carico) è il fulcro di questa trasformazione. Un sistema altamente digitalizzato renderebbe i controlli più efficienti, efficaci e coerenti, consentendo un migliore utilizzo di tempo e risorse per tutte le parti coinvolte.

Progetti infrastrutturali e mercato europeo integrato

L’Europa, sin dagli anni Novanta, ha investito in progetti infrastrutturali per creare un “mercato europeo” integrato. Le reti transeuropee dei trasporti (TEN-T) sono state concepite per rendere più efficiente il movimento di beni e persone, con l’obiettivo di sviluppare la coesione economica e sociale.

Tuttavia, il settore del trasporto merci è una delle principali fonti di inquinamento atmosferico. Le emissioni prodotte dai veicoli pesanti sono aumentate progressivamente nell’ultimo decennio, spingendo il Parlamento Europeo a promulgare nel 2020 il “Fit for 55“. Questo pacchetto di riforme e regolamenti mira a ridurre le emissioni di gas serra del 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990.

La Commissione europea, con l’obiettivo di rendere il trasporto merci più efficiente e sostenibile, ha presentato misure a maggio di quest’anno per promuovere il trasporto intermodale. Questo approccio mira ad allontanare il traffico merci dalle strade, contribuendo a raggiungere gli obiettivi ambientali.

Quadro normativo per un futuro sicuro ed efficiente

Un quadro normativo solido è essenziale per garantire la sicurezza e l’efficienza del trasporto su strada. L’Unione Europea ha sviluppato un ampio insieme di regole applicabili al settore, che definiscono requisiti minimi per operatori, autisti e veicoli.

Tuttavia, la definizione di regole efficaci è solo una parte dell’equazione. L’applicazione rigorosa di queste norme è altrettanto fondamentale. Un meccanismo di controllo adeguato è necessario per prevenire, accertare e sanzionare le violazioni delle normative.

Sfide e opportunità nel controllo di conformità

I controlli di conformità richiedono l’accesso a dati completi e affidabili relativi a conducenti, operatori, veicoli e carichi. La digitalizzazione dei documenti e l’introduzione di dispositivi di registrazione digitale stanno trasformando il modo in cui vengono condotti questi controlli.

Nonostante gli sforzi per la digitalizzazione, il 99% delle operazioni di trasporto nell’UE ancora utilizza la carta di vettura cartacea. Questa realtà rappresenta una delle sfide principali per le Autorità di controllo.

Il ruolo chiave del Digital Transport and Logistics Forum (DTLF)

Per affrontare le sfide giuridiche e tecnologiche, l’UE ha istituito il Digital Transport and Logistics Forum (DTLF) nel 2015. Questo gruppo di esperti lavora per sviluppare sistemi informativi che standardizzino lo scambio di dati tra gli attori del trasporto.

Il lavoro del DTLF è supportato da progetti finanziati dall’UE come FEDeRATED e FENIX. Questi progetti mirano a promuovere l’interoperabilità tra diverse piattaforme, contribuendo così a una trasformazione digitale più ampia del settore logistico.

In conclusione, il trasporto su strada sta attraversando una rivoluzione digitale per affrontare le sfide ambientali e migliorare l’efficienza. La digitalizzazione e l’applicazione rigorosa delle norme dell’UE sono cruciali per plasmare un futuro sostenibile nel trasporto su strada. La cooperazione tra le autorità, gli operatori e i trasportatori sarà essenziale per garantire il successo di questa trasformazione.