Il transpallet manuale si configura come un compagno affidabile per chiunque operi in ambienti logistici e di movimentazione merci. La sua struttura semplice, combinata con prestazioni di alto livello e un costo accessibile, lo rende un investimento vantaggioso.

Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine

L’utilizzo di un transpallet manuale come mezzo per lo spostamento dei carichi si rivela non solo utile, ma in certi contesti, fondamentale. Nei magazzini, dove la movimentazione di merci pesanti è all’ordine del giorno, affidarsi alla sola forza fisica degli operatori sarebbe impraticabile e dannoso per la loro salute. Garantire la sicurezza sul lavoro è prioritario, e l’adozione di transpallet manuali rende le operazioni più agevoli e meno faticose, contribuendo al benessere degli operatori.

Struttura e funzionamento del transpallet manuale

Per manovrare il transpallet manuale, si usa un timone collegato a un braccio centrale e a due forche. Le forche, di solito fatte di acciaio, si occupano di sollevare la merce, riducendo lo sforzo fisico dell’operatore. Il mezzo si rivela indispensabile per facilitare le operazioni di picking, stoccaggio e movimentazione dei carichi in luoghi come magazzini, reparti industriali e commerciali. Per sollevare il carico, il transpallet ha un sistema idraulico che fa entrare dell’olio in un cilindro attaccato al telaio. L’operatore può attivare la pompa idraulica tirando il timone verso di sé e poi lasciandolo andare.

Economico e resistente: vantaggi del transpallet manuale

Il transpallet manuale è uno strumento di elevata qualità che offre prestazioni di alto livello a un prezzo vantaggioso. Non toccando troppo il portafoglio, si può avere un mezzo per lo spostamento dei carichi che non ha bisogno di motore: se da un lato questo può limitare la capacità di carico, dall’altro rende il transpallet estremamente resistente e poco manutenzione rispetto ai modelli elettrici. Il transpallet manuale si adatta alle esigenze specifiche dell’attività. È particolarmente utile per spostamenti occasionaliveloci e su brevi distanze, senza affaticare l’operatore. Con una capacità di carico tra 1 e 3 tonnellate e mezzo, il transpallet manuale è ideale per trasportare carichi piccoli o medimigliorando l’efficienza del lavoro, soprattutto in aziende di modeste dimensioni.

Normative e sicurezza: formazione essenziale

Il transpallet manuale è soggetto alla legge sulla Tutela della Sicurezza sul Lavoro come quello elettrico. Chi lo usa deve fare una formazione adeguata, che per il transpallet manuale consiste in un corso breve sull’uso sicuro del mezzo. La sicurezza è fondamentale, e bisogna adottare misure come le calzature antinfortunistiche per ridurre i rischi legati all’utilizzo del transpallet. I rischi più comuni sono: infortuni per un uso sbagliato del carrello (come monopattino o trasporto/sollevamento di persone); schiacciamento dei piedi sotto il transpallet; schiacciamento tra transpallet e strutture o oggetti (muro, scaffale, merce, ecc); investimento di persone. Per prevenire questi pericoli, è importante seguire alcune regole di buon senso, come: tenere una distanza di almeno 50 cm tra il timone e il telaio; avvicinarsi sempre frontalmente al pallet e sollevarlo alla giusta altezza; andare sempre nella direzione di marcia; non andare all’indietro, soprattutto vicino alle pedane di carico-scarico esterne; non spostare bancali mentre si fa il prelievo manuale di merce.

Fonte: Guida all’uso in Sicurezza del Transpallet Manuale