Pulizia del magazzino
pulizia magazzino

Un magazzino pulito è un magazzino efficiente.
La pulizia infatti, eliminando potenziali rischi di indicenti, permette di mantenere buoni standard di sicurezza. Consente inoltre di creare un ambiente organizzato, dove la merce non si perde e non si rovina.

Un magazzino è però anche un ambiente complesso.
Se da un lato i caratteristici spazi geometrici e lineari che spesso lo caratterizzano potrebbero avvantaggiare le operazioni di pulizia; lavoro frenetico, presenza di merci in stoccaggio, transito di mezzi e persone… sono tutti elementi che, al contrario, possono rappresentare delle complicazioni.

Ecco perché la pulizia e la manutenzione di magazzini e capannoni aziendali possono rivelarsi un compito impegnativo e quindi può essere utili elaborare una checklist come guida alle operazioni di pulizia.

Perché è utile preparare una checklist per la pulizia del magazzino

Usare una checklist è utile per diversi motivi.

Il primo è che, nel realizzarla, si fa mente locale sulle caratteristiche dello spazio da pulire, inserendo quindi tutte quelle personalizzazioni che utili al nostro specifico magazzino. Facciamo quindi attenzione a:

  • tipologia di sporco: alcuni magazzini sono più sporchi di polvere, in altri il pavimento si segna facilmente con tracce e impronte, in altri ancora è necessario eliminare unto e umidità, oppure anche detriti e resti di imballaggio possono essere il principale nemico dell’ordine… è importante individuare le tipologie di sporco che caratterizzano il nostro magazzino o capannone
  • conformazione dello spazio e arredi: un magazzino può presentarsi come un insieme di scaffali e corsie; oppure ci può essere uno spazio ampio (più o meno) vuoto che serve per le manovre e lo stoccaggio momentaneo delle merci e degli scaffali perimetrali; oppure ci possono essere, oltre agli scaffali, anche dei rulli trasportatori, delle zone dedicate al packaging o altre lavorazioni. Sono tutte informazioni da considerare per realizzare una procedura di pulizia efficace
  • presenza di macchinari: i macchinari, oltre ad essere a loro volta oggetto di pulizia, sono anche causa di formazione e accumulo di sporco. Quindi è utili che la checklist preveda anche l’elenco dei macchinari presenti
  • tempistiche: le attività di pulizia possono essere anche suddivise per tempistiche. Non tutto deve essere pulito con la stessa cadenza, ci sono attività da eseguire quotidianamente, altre settimanalmente, ci sono pulizia stagionali, altre attività di pulizia sono necessarie invece solo in concomitanza con altri eventi. Pensiamo ad esempio alle attività di pulizia necessarie dopo un intervento di manutenzione a una macchina, oppure nel caso in cui ci sia un incidente, perdite e rotture di merci…

Grazie a una checklist dettagliata è anche possibile affidare le pulizie a persone diverse, senza il rischio che vengano fatti più volte inutilmente gli stessi lavori o altri rimangano incompiuti.

Ma la vera sfida della pulizia in magazzino, va oltre il mantenere i luoghi puliti.
La vera sfida consiste nell’integrare le operazioni di pulizia con le operazioni di produzione e movimentazione che si svolgono nell’ambiente da pulire.

Una checklist è utile anche a questo scopo perché consente di eseguire le operazioni in modo più organizzato e programmabile, senza interferire con le altre attività.

Riassumiamo quindi di seguito tutti i consigli per la perfetta checklist per la pulizia del magazzino.

Pianificazione e preparazione

Stabilisci una data e un orario per la pulizia.
Assicurati di avere tutti i materiali necessari, come scope, mop, detergenti, guanti, maschere, ma anche macchine lavapavimenti, spazzatrici, aspiratori… a seconda della tipologia di sporco che caratterizza il tuo magazzino.

Svuota il magazzino (se possibile)

Riuscire a svuotare un magazzino per pulirlo è praticamente impossibile. Però si può cercare di rimuovere tutte le merci e gli oggetti rimovibili, organizzando gli oggetti in aree designate per semplificare la pulizia. Si può anche suddividere lo spazio per pulirlo in tempi diversi, in modo da spostare la merce da una zona all’altra.

Ispeziona l’area

Controlla il magazzino per individuare macchie, muffe, polvere, ragnatele e altri segni di sporco su cui è necessario agire.

Pulizia delle superfici

Spazza o aspira il pavimento per rimuovere detriti e polvere.
Pulisci le pareti, i soffitti e le travi per rimuovere ragnatele e polvere accumulata.
Utilizza un detergente appropriato per pulire le superfici, come saponi sgrassanti per rimuovere macchie di grasso.

Pulizia degli scaffali e delle strutture di stoccaggio

Rimuovi quanti più oggetti possibile dagli scaffali.
Pulisci gli scaffali con un panno umido e detergenti appropriati.
Controlla e ripara eventuali danni agli scaffali o alle strutture di stoccaggio.

In questo articolo parliamo di come scegliere le macchine per la pulizia in base alle diverse pavimentazioni.

Organizzazione delle merci

La pulizia è anche un’ottima occasione per fare ordine. Prima di rimettere le merci, valuta se ci sono prodotti danneggiati o scaduti da rimuovere.
Organizza le merci in modo ordinato e logico per massimizzare lo spazio e facilitare l’accesso.

Controllo delle aree nascoste

Non dimenticare gli angoli e le aree nascoste per assicurarti di non trascurare alcuna zona durante la pulizia.

Leggi anche: Pulizia dei magazzini logistici: non solo il pavimento merita attenzione

Disinfezione

Utilizza disinfettanti appropriati per pulire le superfici toccate frequentemente, come maniglie delle porte e interruttori della luce.
Valuta anche un generatore di vapore per una pulizia più approfondita.

Smaltimento dei rifiuti

Elimina correttamente tutti i rifiuti e gli imballaggi.
Assicurati di separare i materiali riciclabili da quelli non riciclabili.

Manutenzione preventiva

Controlla e ripara eventuali guasti o perdite.
Assicurati che i sistemi di sicurezza, le luci e i vari dispositivi presenti nel magazzino funzionino correttamente e sostituisci eventuali lampadine bruciate.

Finisci con un controllo finale

Fai un’ultima ispezione per assicurarti che tutto sia pulito e in ordine.
Documenta eventuali problemi o aree che richiedono ulteriori interventi.

Programma di pulizia regolare

Stabilisci un programma di pulizia regolare per mantenere il magazzino pulito e ordinato nel tempo.

Assicurati di adattare questa checklist alle esigenze specifiche del tuo magazzino e di integrarla con le normative di sicurezza e igiene sul luogo di lavoro.


Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine