Mercato italiano delle macchine per costruzioni
I dati Unacea danno per stabili le macchine stradali e in calo quelle per il movimento terra

“Il mercato italiano di macchine e attrezzature registra una lieve flessione nel 2023. Le vendite sembrano comunque essersi stabilizzate su livelli molto alti che riteniamo possano mantenersi anche nei prossimi trimestri del 2024”.
Michele Vitulano, presidente di Unacea

Arriva l’atteso freno al mercato italiano delle macchine per costruzioni.
A darne conferma sono i dati diffusi da Unacea, l’Unione italiana macchine per costruzioni.
Secondo l’Associazione sarebbero stabili le macchine stradali, in calo invece le macchine movimento terra.

Andiamo a vedere i numeri che caratterizzano questo mercato nel 2023.

24.704 sono le macchine per costruzioni che sono state immesse sul mercato italiano nell’arco dell’anno; -5% rispetto al 2022.

Questo numero è così composto. Nel 2023 sono state vendute:

  • 23.779 macchine movimento terra (-5% rispetto al 2022)
  • 925 macchine stradali (+2% rispetto al 2022)

In termini percentuali, rispetto al 2022, la variazione appare più forte se si prende in considerazione l’ultimo trimestre dei 2 anni:

  • -7% generale del comparto
  • -8% macchine movimento terra
  • +18% macchine stradali

Esportazioni + 13%

Le esportazioni tra gennaio e ottobre 2023 hanno superato i €2,8 miliardi, con una crescita del +13% rispetto allo stesso periodo del 2022.
Positive anche le importazioni che crescono del +13% per un valore di €1,9 miliardi.

Il saldo della bilancia commerciale si mantiene in avanzo per quasi €965 milioni, con una crescita del 14% rispetto allo scorso anno.

Ti interessano i dati di mercato? Leggi i seguenti aggiornamenti:

Macchine utensili e robotica: forte calo degli ordini nel quarto trimestre 2023

Mercato italiano dei carrelli industriali: i dati aggiornati


Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine