water blasting

Quando si parla di water blasting ci si riferisce a una pratica di pulizia che sfrutta l’idropressione.

Utilizzare l’acqua ad alta pressione è infatti una delle tecniche di pulizia più utilizzate, soprattutto in ambito industriale e, in generale, nei  contesti dove la superficie da pulire lo consente.

In questo tipo di procedure infatti, l’acqua utilizzata imprime una pressione considerevole sulla superficie verso cui è direzionata. È principalmente la forza meccanica dell’acqua a pressione a imprimere il suo apporto pulente, anche nel caso di sporco e macchie come olio, unto, muffa, muschio… difficili da eliminare con una pressione normale.

Questo tipo di pulizia ha diversi vantaggi, come ad esempio poter pulire rapidamente grandi superfici o aree difficili da raggiungere con altre tecniche di pulizia.

Inoltre, grazie all’efficienza raggiunta con la pressione, la pulizia si ottiene di solito rapidamente e utilizzando un minore quantitativo di acqua e detergenti chimici.

L’acqua ad alta pressione può essere utilizzata per una vasta gamma di applicazioni di pulizia, tra cui la pulizia di edifici, veicoli, attrezzature industriali, pavimentazioni esterne e molto altro ancora.

Che differenza c’è tra water blasting e la pulizia con un’idropulitrice?

Il principio e i vantaggi sono gli stessi.
La differenza è nella potenza del getto, sensibilmente più elevata nel water blasting che arriva anche fino a 40.000 psi.
Basti pensare che, se l’idropulitrice viene utilizzata per la pulizia di piazzali, muri, piastrelle, vialetti, parcheggi, veicoli, macchinari, camion… le unità ad alta pressione del water blasting puliscono ad esempio navi, serbatoi di stoccaggio, rimuovono vernici e prodotti chimici appiccicosi, muschio e ruggine.
Tali unità vengono utilizzate anche in operazioni di idrodemolizione del calcestruzzo e idrosabbiatura.

water blasting

Il fatto che l’acqua utilizzata ha una pressione così considerevole, in questi dispositivi possono essere diversi anche i componenti e gli accessori. La macchina per l’acqua blastig sarà dotata di tubi in grado di reggere l’alta pressione, ugelli per direzionare il getto, valvole e regolatori appositi.

L’utilizzo di macchinari così potenti impone anche l’uso di DPI di protezione, come ad esempio gli occhiali.

water blasting

Leggi anche: Idropulitrice ad acqua calda o ad acqua fredda? Differenze, usi e come scegliere

Vantaggi del water blasting

Il water blasting, come anche l’idropulitirce, offre numerosi vantaggi rispetto ad altre tecniche di pulizia, tra cui:

Sostenibilità: non richiede l’uso di sostanze chimiche nocive, riducendo l’impatto ambientale e proteggendo la salute dei lavoratori.

Efficienza: rimuove rapidamente e efficacemente lo sporco più ostinato, riducendo il tempo e i costi di manodopera.

Versatilità: adatto a una vasta gamma di superfici e materiali, compresi metallo, cemento, vetro, plastica e legno.

Sicurezza: minimizza il rischio di danni alle superfici trattate e offre un ambiente di lavoro più sicuro per gli operatori.