Modula è una presenza fissa alla fiera A&T all’Oval Lingotto di Torino, dove ha portato una riproduzione del Modula Lift, presentato il Modula Pallet nato appena un anno fa e annunciando il prossimo Modula Next per un picking sempre più preciso e rapido. Prossimi obiettivi? Far crescere l'Experience Center e creare soluzioni per la gestione di materiali di grossa portata.

Ormai è un classico: camminando nelle corsie di una fiera, l’occhio cade sempre sullo stand di Modula che, letteralmente, svetta su tutti gli altri con i colori arancione e nero. L’azienda di Salvaterra di Casalgrande, in provincia di Reggio Emilia, porta agli eventi una versione funzionante di 6 metri del Modula Lift, il magazzino verticale che raggiunge fino a 16 metri di altezza e che riduce lo spazio a terra anche del 90%. Vale lo stesso per la recente fiera A&T, una tre giorni di full immersion nell’innovazione e l’automazione, e un appuntamento ormai immancabile per Modula. Qui ad accogliere i visitatori c’era Simone IannelliArea Manager di Modula sempre pronto a dare spiegazioni e rispondere alle domande. Oltre al Modula Lift, in fiera sono state presentate le soluzioni Modula Pallet, capace di gestire in autonomia e in sicurezza gli Euro Pallet 1200×800 mm, e il Modula Next, che dispone di un unico punto di prelievo per rendere più preciso il picking e dando accesso a un solo scomparto alla volta invece che all’intero cassetto. “L’azienda però è sempre in movimento – precisa Iannelli, che abbiamo avuto il piacere di intervistare – E stiamo lavorando su nuove soluzioni per gestire materiali di grandi dimensioni e di grossa portata”.

Simone Iannelli, ci può fare un breve presentazione di Modula per i pochi che non la conoscono?

Modula è un’azienda italiana con sede a Reggio Emilia e abbiamo quattro stabilimenti produttivi: il più grande proprio a Reggio Emilia, due negli Stati Uniti nel Maine e in Ohio ed uno in Cina. Da qui escono macchine pressoché uguali, cambiano soltanto le certificazioni in base ai Paesi che andiamo a servire. Abbiamo diverse famiglie di soluzioni, la principale è il Modula Lift, il classico magazzino verticale a piani traslanti, di cui qui abbiamo una demo unit funzionante di 6 metri”.

Il Modula Lift è già una realtà consolidata, vuole comunque parlarcene?

Si tratta di una macchina che può avere varie dimensioni e portate, arriva fino a 16 metri di altezza che può essere personalizzata in base alle esigenze del cliente, al settore ai prodotti da stoccare. Il Modula Lift ha diverse tipologie di cassetti che vengono identificati dalla larghezza, dalla profondità e dalla portata. I cassetti vanno da 1.500 mm a 4.100 mm con profondità che varia, da 654 a 1257 mm. In merito alle portate, si parla di minimo 250 kg ad un massimo di 1.000 kg per ogni cassetto. La peculiarità del Modula Lift è la lettura delle altezze di carico tramite delle fotocellule, il materiale viene sistemato e lo spazio ottimizzato in base all’altezza. Considerando che tra una mensola e l’altra c’è un passo di 2,5 cm, questo magazzino verticale occupa fino a un terzo dello spazio di un classico scaffale fisso. Ogni macchina, non solo il Modula Lift, è provvisto di un software di gestione WMS, che viene sviluppato internamente da noi sempre a Reggio Emilia. Il software si integra con i gestionali aziendali, quindi i sistemi ERP del cliente, per tenere traccia di tutte le giacenze, le scorte, il FIFO e il LIFO, oltre a una serie di parametri che vanno a contribuire e a migliorare la gestione degli articoli”.

Si vede anche un panel, nel vostro stand, che presenta il Modula Next: di che cosa si tratta?

Modula Next è un progetto partito un paio di anni fa ed è il frutto delle segnalazioni e delle esigenze dei clienti che volevano movimentare un singolo articolo. Mentre un Modula Lift muove l’intero cassetto dove è ubicato il materiale che stiamo cercando ed è accessibile all’operatore, il Modula Next apre solo lo scomparto dove si trova il codice articolo desiderato tramite un sistema di finestre mobili sull’asse delle Y. In questo modo, si riduce al 100% il rischio di errore, perché io posso prelevare solo il materiale che ho richiamato: non solo è utile per prendere rapidamente gli utensili, come punte e frese, ma protegge i materiali che hanno un alto valore commerciale. Per esempio, se un intero cassetto ha un ampio valore, il Modula Next fa prelevare un solo articolo alla volta. Usciremo con una macchina con un cassetto da 2,5 metri per 650 mm di profondità, le portate rimangono invariate rispetto al Lift, quindi a seconda del materiale ci sarà poi una portata dedicata dei cassetti. Il Modula Next raggiunge sempre i 16 metri di altezza”.

Tra gli slogan che lanciate anche qui ad A&T, c’è il “no carbon footprint”. In quale modo riducete l’impronta carbonica?

Con il Modula Next, come per ogni altra nostra soluzione, si utilizza meno carta. Se devo fare un prelievo a scaffale fisso, mi serve stampare una lista su carta, andare in giro per gli scaffali, spuntare dalla lista il materiale una volta prelevato e fare lo scarico al gestionale. Con le soluzioni Modula, le liste di prelievo sono già dentro la macchina, seleziono il materiale dallo schermo touch screen e tutto funziona in automatico senza utilizzare carta in eccesso. Ma non solo, il magazzino Modula consuma pochissimo: solo 1,2 kWh, meno di un normale elettrodomestico e mantiene un ambiente di lavoro più pulito, salubre ed ergonomico”.

Quali altri progetti avete in cantiere?

Siamo un’azienda in movimento. Lo scorso anno è nato il Modula Pallet, che funziona come il Modula Lift ma per la gestione degli Euro Pallet 1200×800 mm e più in generale ci stiamo focalizzando sulle grosse dimensioni e le grandi portate con cassetti che non si fermano ad una capacità di 1.000 kg. Puntiamo a fornire cassetti con una portata di circa 2.000 kg per la gestione di grandi materiali, come per esempio le barre. Abbiamo inaugurato da circa un paio di mesi il nuovo Modula Experience Center, la nuova sede a Fiorano Modenese, che ospita i reparti commerciali, marketing e finance e lasciando lo stabilimento produttivo a Salvaterra di Casalgrande. Qui installeremo circa 30 o 35 macchine come un vero e proprio show room, organizzeremo degli open house con inviti selezionati in base alla categoria di clienti per presentare le novità e mostrare le soluzioni attualmente in gamma. Abbiamo già due date, il 23 febbraio e il 23 marzo!”.

Magazzini Automatici Verticali e Orizzontali: risparmia tempo e spazio!

modula.eu/it

+39 0522 774111

infoweb@modula.com