Si chiude oggi l’evento internazionale dove il focus sarà sulle risorse umane, il metaverso, la sostenibilità, l’automazione e i big data. Giornata particolare con il LogiMAT Campus che offre opportunità di lavoro per gli studenti. Arrivederci al 2025, sempre a Stoccarda dall’11 al 13 marzo.

Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine

Si conclude oggi, giovedì 21 marzo, la tre giorni di LogiMAT 2024, l’evento di riferimento per le soluzioni e il management dell’intralogistica che si è svolto presso il polo fieristico Messe Stuttgart. Il tema di quest’anno, “Dare forma al cambiamento insieme: sostenibilità, intelligenza artificiale ed ergonomia“, ha fatto da cornice a un’edizione ricca di novità e incontri per i più di 1.500 espositori provenienti da 40 Paesi. Sui 125.000 metri quadrati dei 10 padiglioni e delle aree d’ingresso est e ovest, i visitatori hanno avuto modo di scoprire le ultime tendenze del settore. L’organizzazione per settore industriale ha facilitato la visita e la scoperta di soluzioni innovative. Nei padiglioni 1, 3, 5 (compresa la galleria) e 7, integratori di sistemi e costruttori di macchinari e attrezzature industriali hanno presentato tecnologie all’avanguardia per la movimentazione efficiente delle merci. Nei padiglioni 7 e 9 dell’ala nord del centro congressi, l’attenzione si è spostata su gru, sistemi di movimentazione, antincendio, sicurezza, cancelli e tecnologie di carico.

Masi fornirà attraverso TCE Magazine informazioni dettagliate, notizie aggiornate e approfondimenti esclusivi sull’evento. Scopri qui il programma dettagliato degli eventi di LogiMAT 2024 e consulta gli altri eventi in programma nei prossimi mesi qui.

Gli ultimi imperdibili appuntamenti di LogiMAT 2024

Ecco il sunto degli eventi e delle tavole rotonde con gli esperti proposte oggi alla LogiMAT Arena, posta nell’atrio adiacente all’ingresso est.

  • 10.00-10.50: Gestione delle operazioni: focus sul dipendente
  • 11.00-11.50: Hype attorno al metaverso industriale: parole d’ordine o vera opportunità?
  • 13.00-13.50: AIDC come tecnologia abilitante per automatizzare e ottimizzare la movimentazione dei materiali, la gestione della catena di fornitura e la logistica
  • 14.00-14.50: Controllo rapido della gestione degli ordini
  • 15.00-15.50: Opportunità per una maggiore sostenibilità nell’intralogistica

Si inizia parlando di risorse umane, si prosegue col dibattito sul metaverso

La mattinata è inaugurata con un focus sulla figura del dipendente, un tema moderato dal Prof. Dr. Michael Krupp, che mette in luce le sfide imposte dalla carenza di manodopera nei magazzini e nei centri logistici. La ricerca di lavoratori non specializzati si è rivelata essere una sfida centrale e i manager si trovano al centro di un dibattito tra aspettative e competenze necessarie, spesso senza una formazione adeguata. Le voci degli esperti, come Nicole Lubecki-Weschke e Prof. Dr. Cornelia Niessen, risuoneranno nell’arena, delineando i contorni di una leadership che si trasforma da responsabilità di routine a guida di squadre nel settore logistico. Oliver Hochstatter solleverà il velo su una gestione che oscilla tra la sfida e l’oppressione mentre Lina Jahn illustrerà come coltivare i talenti all’interno delle proprie organizzazioni. La sessione successiva sposta l’attenzione verso l’industria 4.0, con il metaverso industriale al centro di un acceso dibattito. Moderato da Jan Kaulfuhs-Berger, l’evento esplora se il metaverso industriale sia solo un termine di moda o una reale opportunità di crescita. Con previsioni di mercato che lo vedono crescere fino a 100 miliardi di dollari entro il 2030, il metaverso promette un accesso immersivo ai gemelli digitali degli asset industriali, offrendo la possibilità di interagire e adattarli collaborativamente. Il panel vede la partecipazione di figure come Prof. Dr.-Ing. Domenik Kaever, Markus Neumayer, Theo Papadopoulos e Mag. Karin Gabriel, che condividono le loro prospettive sull’impiego del metaverso nell’intralogistica e sui benefici che ne derivano. Dr. Fusheng Qiu, ospite internazionale, arricchisce il dibattito con la sua esperienza, fornendo un punto di vista globale sulle potenzialità di questa nuova frontiera tecnologica.

Pomeriggio con automazione, big data e sostenibilità

Nel pomeriggio la LogiMAT Arena continua a essere il palcoscenico di discussioni innovative, con un focus sull’automazione e l’ottimizzazione della gestione dei materiali, della catena di fornitura e della logistica. La sessione, moderata da Peter Altes e Thorsten Aha, mette in evidenza come i sistemi di identificazione automatica e cattura dei dati (AIDC) siano diventati fondamentali per l’interazione tra persone, macchine e oggetti, e come affrontare le sfide dell’integrazione con i sistemi software, la connettività cloud e l’identificazione affidabile. Gli interventi di Frank Linti, Sylvo Jäger e Martin Hartwigsen esplorano argomenti come la normativa sui packaging riutilizzabili, l’uso di sensori wireless e l’identificazione tramite telecamera con AI, offrendo una panoramica sulle strategie innovative per la logistica. Successivamente, Michael Lickefett introduce il “Quick Check” per la gestione degli ordini, un’analisi rapida per identificare miglioramenti mirati, combinando metodologie esistenti e nuove con un focus sulle analisi qualitative. Dr. Ing. habil. Hans-Hermann Wiendahl e Peter Maier condividono le loro esperienze, evidenziando come un’analisi funzionale possa rivelare punti di forza e debolezze, e come sviluppare una visione congiunta per miglioramenti efficaci. Infine, la giornata si conclude con un dibattito sulla sostenibilità nell’intralogistica, moderato da Dr. Jörg Pirron. La sessione sottolinea l’importanza di implementare pratiche sostenibili come imperativo strategico, estendendosi dalla visibilità della catena di fornitura fino alla progettazione di edifici e sistemi tecnici efficienti dal punto di vista energetico. Il forum illustra come sfruttare le tendenze attuali per utilizzare energia e risorse in modo più efficiente, assumersi responsabilità sociali e ottimizzare le operazioni, tutto contemporaneamente.

In parallelo ai momenti di approfondimento con gli esperti, alcuni visitatori organizzano dei forum: clicca qui per vedere l’elenco completo degli eventi.

Ultimo giorno con le dimostrazioni da vivo

Il centro fieristico di Stoccarda per l’ultimo giorno conferma di essere il palcoscenico di dimostrazioni interattive, offrendo ai partecipanti l’opportunità unica di esplorare le soluzioni più innovative del settore.

  • Teatro del tracciamento e della localizzazione: nel Padiglione 2, i visitatori potranno assistere a scenari AutoID in diretta, cruciali per la digitalizzazione della supply chain. Tecnologie come ORM, RFID, NFC, sensoristica e RTLS saranno messe in azione, dimostrando l’efficacia dell’AIDC nella gestione di identificazione, etichettatura, tracciamento e localizzazione. Le dimostrazioni, della durata di mezz’ora, si terranno tre volte al giorno.
  • Spazio eventi per la sicurezza del carico: nel Padiglione 9, esperti indipendenti illustreranno come prevenire i danni al trasporto e garantire la sicurezza dei carichi nelle operazioni di intralogistica. Un focus particolare sarà rivolto alla prevenzione dei rischi, come la protezione dei lavoratori da cadute di merci dai container. Le presentazioni e gli esempi pratici si svolgeranno alle 11:00, 13:00 e 15:00.
  • Forum degli utenti di robotica mobile: un’atmosfera tranquilla attende i visitatori nel Padiglione 6, dove esperti di robotica mobile forniranno consulenze imparziali. Il forum si concentrerà sulle tendenze attuali, sulla selezione delle soluzioni appropriate e sulla gestione corretta dei progetti AGV. Per chi cerca una consulenza personalizzata, è consigliabile prenotare in anticipo.

Nuove opportunità con il LogiMAT Campus

Il LogiMAT Campus è un evento di carriera e networking che si tiene oggi, giovedì 21 marzo, dalle 9:00 alle 17:00, presso lo Stuttgart Trade Fair Centre. È un’opportunità imperdibile per studenti universitari, di scuole professionali e professionisti di ogni settore interessati a intraprendere una carriera nel campo della logistica. Durante l’evento, i partecipanti avranno la possibilità di entrare in contatto diretto con potenziali datori di lavoro del settore logistico, che presenteranno opportunità di formazione e di lavoro. Le sessioni del Campus offriranno spunti preziosi da parte di esperti del settore su come avviare una carriera nella logistica e sulle opportunità disponibili. Inoltre, gli studenti potranno accedere gratuitamente al LogiMAT Campus e alla fiera LogiMAT nella stessa data, per vivere un’esperienza pratica e diretta con oltre 1.500 espositori provenienti da tutto il mondo. Tra i momenti salienti ci sarà la discussione aperta “Passion for Logistics”, dove professionisti del settore, dalle startup alle grandi imprese, insieme a ricercatori, discuteranno sulla diversità della professione logistica e su cosa occorre per avere successo.