Hai mai sentito parlare del Seiri e del Metodo K.I.T?
Per Carr Service e Ceccarelli Group sono fondamentali per evitare gli infortuni sul luogo di lavoro, tanto da dedicarvi un convegno

Il Seiri e il Metodo K.I.T sono 2 concetti che arrivano dalla cultura giapponese e, se compresi e applicati correttamente, possono diventare dei veri e propri strumenti di lavoro, al servizio della sicurezza. Strumenti di lavoro così potenti che Carr Service e Gruppo Ceccarelli hanno deciso di dedicare loro un convegno.

L’evento, svoltosi lo scorso 21 marzo a Tolmezzo, è stato organizzato da Carr Service, azienda che vanta una lunga esperienza nel settore logistico e di movimentazione merci, presso uno dei poli logistici del Gruppo Ceccarelli, realtà che opera nel mondo della logistica in gran parte del nord Italia.
Le due Aziende hanno una partnership di lunga data che ormai è andata oltre la mera collaborazione professionale, sfociando nella condivisione di valori e obiettivi. È grazie a questa unità di intenti, confluita nella volontà di mantenere alta l’attenzione sulla sicurezza nei magazzini e intorno alle scaffalature industriali, che è stato possibile organizzare un evento di sensibilizzazione di questa portata.
Ceccarelli Group, operando sul campo nell’ambito dei magazzini e delle scaffalature, ha trovato in Carr Service un partner d’eccellenza, disposto a studiare le migliori soluzioni in grado di mettere gli operatori in condizione di lavorare senza rischi per la salute.
Carr Service ha trovato invece, in Ceccarelli Group, una sensibilità e un’attenzione verso il tema della sicurezza, che non è ancora scontata nemmeno tra gli addetti ai lavori.

Si è creata così una sinergia rara tra le 2 Aziende, occasione imperdibile per lavorare insieme alla diffusione di consapevolezza e conoscenza dei passi da compiere per creare un ambiente di lavoro più sicuro per tutti.
Dall’unione delle soluzioni di movimentazione di Carr Service e dell’esperienza nella gestione delle logistiche della Ceccarelli, è nato quindi il convegno:

Seiri e Metodo K.I.T.: gestire i rischi per una logistica più sicura

INFORTUNI SUI LUOGHI DI LAVORO,
CECCARELLI GROUP E CARR SERVICE INSIEME
PER UN CONVEGNO SULLA SICUREZZA

Il convegno ha affrontato il tema della gestione di rischi sul lavoro nella logistica ponendo l’attenzione in particolare sulla sicurezza nei magazzini e intorno alle scaffalature industriali, un tema ancora troppo spesso sottovalutato.

L’incontro ha fornito una panoramica completa sui rischi e pericoli associati alle attività di magazzino, offrendo ai partecipanti un’occasione di approfondimento e consapevolezza tramite gli speech di vari esperti:

Simonetta Rossi Espagnet, Logistic Solutions Safety Advisor per Toyota Material Handling Italia

Valerio Zanetti, Service & Repair Manager di Kiwitron

Andrea Pignolo, membro della Logistics Solutions di Carr Service

Come Seiri e Metodo K.I.T. rendono più sicura la logistica?

La sicurezza sul lavoro è un tema serio, dalle conseguenze reali: infortuni, malattie professionali e morti bianche. Secondo i dati l’Inail, nel 2022 gli infortuni e le malattie professionali sul posto di lavoro sono aumentate di quasi il 25% rispetto all’anno precedente.
Non basta quindi organizzare eventi in cui raccontare la gravità della situazione. C’è bisogno di azioni concrete e strumenti veri per rendere più sicuri i luoghi di lavoro.

Per questo, il cuore del convegno organizzato da Carr Service e Ceccarelli, è stato parlare di Seiri e Metodo K.I.T., 2 concetti che possono rendere il luogo di lavoro più sicuro.

Il Seiri è la prima delle 5S che compongono il metodo Toyota. È una vera e propria fase di lavoro e consiste nel processo di eliminazione, da uno spazio di lavoro, degli elementi non necessari o superflui. Rimozione di attrezzature non utilizzate, materiali obsoleti o rifiuti… un passaggio che serve per separare ciò che serve ai fini del lavoro da ciò che non serve, al fine di ottimizzare lo spazio disponibile e ridurre il rischio di incidenti dovuti ad ostacoli o disorganizzazione.
All’interno di magazzino sarebbe utile diventasse un’abitudine, perché consente di predisporre correttamente il luogo di lavoro, eliminando tantissimi elementi che sono potenziali fattori di rischio.

Il Metodo K.I.T. (Kiken Yochi Training), anche questo di ispirazione giapponese, è un approccio al lavoro di tipo precauzionale che si basa su interventi formativi per dare ai lavoratori gli strumenti per prevedere i rischi. Attraverso il Kiken Yochi Training, gli operatori sono in grado riconoscere e anticipare i potenziali pericoli o rischi sul posto di lavoro. In questo contesto, si incoraggia il personale ad identificare fattori o condizioni che potrebbero portare a incidenti o danni alla sicurezza e ad adottare misure preventive per evitarli. Si pone l’attenzione, quindi, sull’importanza della consapevolezza e della proattività nella gestione della sicurezza sul lavoro.

Carr Service crede molto nel potere della formazione. Infatti, durante il suo lungo percorso di crescita ed evoluzione, ha creato un’Academy che si occupa dell’organizzazione di diversi eventi formativi, per fare cultura della sicurezza e fornire strumenti concreti per preservare la salute degli operatori e portare avanti una filosofia del lavoro che guarda alla qualità e alla professionalità.