Le diverse tecnologie di batterie influenzano costi, durata, manutenzione e prestazioni delle tue lavasciuga e lavapavimenti. Qual è la batteria che massimizza il tuo ROI e riduce i tempi di inattività?

Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine

I costi della pulizia dei pavimenti rappresentano una parte significativa dei budget per il cleaning industriale. Tuttavia, la scelta delle batterie per le apparecchiature come lavasciuga e lavapavimenti spesso non riceve l’attenzione necessaria. Comprendere i vantaggi e gli svantaggi delle diverse opzioni di batteria può aiutarti a ridurre i costi complessivi e a trovare le soluzioni più adatte alle tue esigenze.

La durata della batteria dipende dal tipo di batteria e dalla corretta manutenzione, ricarica e utilizzo: seguire le linee guida del produttore è essenziale per massimizzare la durata della batteria. Gli errori degli operatori sono spesso la causa principale dei problemi con le batterie, a questo risponde una formazione adeguata e l’uso corretto delle apparecchiature possono contribuire a ridurre gli inconvenienti. Inoltre, le batterie più recenti offrono vantaggi come la riduzione dei tempi di inattività e la semplificazione della manutenzione. Ad esempio, alcune tecnologie consentono di evitare costose attività di manutenzione.

Batterie agli ioni di litio

Se desideri longevità e prestazioni eccezionali, le batterie agli ioni di litio, esenti da manutenzione, possono cambiare le regole del gioco. Dotate di un sistema elettronico di gestione delle batterie (BMS), monitorano le batterie, conferendo loro capacità straordinarie e riducendo i tempi di inattività. Queste batterie durano fino a 10 anni, si caricano completamente in quattro ore e generalmente si scaricano in modo sicuro tra il 90% e il 95%, offrendo tempi di funzionamento prolungati e un TCO (costo totale di proprietà) più basso rispetto ad altre opzioni. Le batterie agli ioni di litio accettano la ricarica occasionale, ovvero la pratica di caricare una batteria mentre ha ancora una carica parziale, e mantengono una potenza costante indipendentemente dallo stato di carica. Queste soluzioni hanno un basso tasso di autoscarica, consentendo una conservazione a lungo termine senza ricariche frequenti, sono anche più leggere di altre batterie. Le batterie sono disponibili nei modelli da 24, 36 e 48 volt: la versione da 24 volt è la più popolare, ma le grandi macchine per la cura dei pavimenti da 36 volt con utilizzo intenso possono trarre vantaggio dalle opzioni di tensione più elevate. Cerca batterie agli ioni di litio con una formula stabile agli ioni di litio fosfato (LFP) e un BMS intelligente con ridondanze integrate contro cortocircuiti e surriscaldamento. I modelli migliori soddisfano rigorosi standard di resistenza alle vibrazioni.

Batterie AGM premium

Le batterie Premium Absorbent Glass Mat (AGM) con additivi al carbonio non offrono la durata, la ricarica rapida e i tempi di funzionamento prolungati delle batterie agli ioni di litio, ma raggiungono un equilibrio tra AGM standard e ioni di litio. Superano molti dei limiti degli AGM standard. Inoltre, non richiedono manutenzione. Basate sull’affidabile tecnologia al piombo acido regolato da valvola (VRLA), le batterie AGM premium offrono fino a due o tre volte la durata del ciclo delle AGM standard, funzionano in uno stato di carica parziale (PSoC) e accettano la ricarica occasionale senza danni. Ciò consente agli equipaggi di effettuare ricariche rapide durante le pause o il pranzo, prolungare la giornata lavorativa e ridurre la probabilità di errori dannosi da parte dell’operatore, opzioni non disponibili per gli equipaggi che utilizzano AGM standard. Le operazioni PSoC e la tariffazione opportunità sono particolarmente importanti per le strutture che puliscono più volte al giorno. Queste strutture includono negozi di alimentari che puliscono di notte o nelle prime ore del mattino, ma anche che effettuano pulizie spot durante il giorno, nonché grandi magazzini che puliscono varie aree in orari diversi. Le batterie AGM Premium sono compatibili plug-and-play con caricabatterie e algoritmi AGM standard e sono riciclabili al 99%. Diversi produttori producono batterie AGM premium con additivi al carbonio che prevengono la solfatazione e preservano il materiale attivo negativo. Ma per aumentare il ritorno sull’investimento (ROI), cerca modelli che dispongano anche di una tecnologia che aiuti a prevenire il degrado del materiale attivo positivo. Ciò prolunga ulteriormente la durata della batteria. Gli AGM premium di alta qualità garantiscono un ciclo di vita fino a tre volte superiore a quello degli AGM standard e sono convalidati a 2500 cicli al 100% di profondità di scarica (DoD). In confronto, la maggior parte delle batterie AGM premium raddoppia solo il ciclo di vita delle AGM standard. Per applicazioni specifiche, come le aree di conservazione frigorifera, assicurarsi che le batterie forniscano prestazioni robuste a temperature estreme. I migliori AGM premium funzionano a temperature che vanno da -40°C a 160°C. Acquista batterie testate per resistere a operazioni PSoC ripetute a lungo termine per garantire prestazioni elevate. Le batterie AGM Premium con additivi al carbonio sono una buona opzione se desideri una batteria esente da manutenzione che resista agli abusi degli utenti, se conservi la tua attrezzatura per tre o cinque anni e desideri utilizzare le stesse batterie o se operi in climi estremi e necessiti di una ricarica occasionale.

Batterie AGM standard

Se preferisci una batteria senza manutenzione a un prezzo di ingresso più basso, considera una batteria AGM standard. L’elettrolita in questa batteria viene assorbito in tappetini di fibra di vetro invece di essere libero di fluire, quindi non richiede annaffiature. Questa caratteristica le rende più resistenti alle vibrazioni rispetto alle batterie al piombo inondato (di cui parleremo nella sezione successiva). Le batterie AGM si caricano anche più velocemente, possono essere conservate e installate in qualsiasi orientamento e resistono alle basse temperature. Tuttavia, le batterie AGM standard non sono progettate per la ricarica opportunistica o l’operazione PSoC (carica e scarica parziali frequenti), e possono danneggiarsi o addirittura guastarsi se queste attività vengono ripetute frequentemente. Le batterie AGM standard potrebbero essere adatte a coloro che cercano batterie senza manutenzione a un prezzo più basso e utilizzano le loro apparecchiature in temperature fredde o miti, ma non in calore estremo.

Batterie al piombo

Le batterie al piombo inondato presentano il prezzo di acquisto più basso tra tutte le opzioni. Se segui le linee guida del produttore riguardo alla manutenzione, alla ricarica e all’annaffiatura, offrono anni di durata, affidabilità e prestazioni. Il principale svantaggio di questa tecnologia è che, a differenza delle altre batterie, richiedono una manutenzione regolare e la formazione dei dipendenti. Questi requisiti possono essere un problema data l’alta rotazione dei dipendenti di oggi, combinata con la necessità di assegnare la responsabilità della manutenzione e mantenere i dipendenti responsabili. Queste batterie devono essere completamente ricaricate dopo ogni utilizzo. Sono soggette a corrosione, solfatazione e guasti precoci se utilizzate ripetutamente in modalità PSoC o carica opportunistica. Inoltre, alcune applicazioni non consentono l’uso di batterie al piombo inondato per evitare il rischio di fuoriuscite di acido che potrebbero danneggiare pavimenti o merci e creare rischi per la salute. Nonostante le loro limitazioni, queste batterie possono essere una buona opzione per gli utenti che desiderano una tecnologia di base e il prezzo più basso, che non si dispiacciono di eseguire la manutenzione della batteria e non hanno bisogno di una ricarica opportunistica.