La sicurezza è fondamentale nell'utilizzo di dispositivi di sollevamento e veicoli. Seguendo le procedure e le precauzioni adeguate, è possibile prevenire incidenti e garantire un ambiente di lavoro sicuro.

Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine

È fondamentale riconoscere l’importanza di procedure adeguate per la selezione, il controllo e la verifica nell’impiego di dispositivi di sollevamento e veicoli per prevenire incidenti. Per esempio, i dispositivi e gli accessori per il sollevamento devono essere:

  • progettati e costruiti con precisione, con una resistenza adeguata all’uso previsto e senza difetti;
  • realizzati seguendo normative internazionali o nazionali, le Direttive Comunitarie pertinenti e le regole della buona tecnica;
  • sottoposti a collaudo, esaminati in modo dettagliato, marcature e ispezioni;
  • tenuti in condizioni ottimali.

La documentazione per ogni dispositivo di sollevamento dovrebbe includere: il manuale d’uso per l’operatore; il manuale di montaggio; il manuale di manutenzione; il manuale dei pezzi di ricambio; la dichiarazione di conformità CE redatta dal produttore; la certificazione di idoneità all’uso da parte del produttore; il certificato di collaudo e l’esame completo post-montaggio iniziale; il certificato del produttore per funi metalliche, catene e ganci usati sulle gru; il libretto delle verifiche redatto dall’INAIL (precedentemente ISPESL) e i rapporti di verifica e di manutenzione. Questo ci viene ricordato dal documento “ImpresaSicura_L’abbigliamento”, parte del progetto multimediale Impresa Sicura, sviluppato da EBEREBAM, le Regioni Marche e Emilia-Romagna e Inail, e riconosciuto come buona prassi dalla Commissione Consultiva Permanente il 27 novembre 2013.

I controlli previsti dal D.Lgs. 81/2008

Il documento evidenzia che le macchine per il sollevamento di carichi, escluse quelle manuali, devono mostrare chiaramente il carico nominale e, se necessario, una targa di carico per ogni configurazione. In aggiunta:

  • gli accessori di sollevamento devono avere marcature che ne identifichino le caratteristiche per un uso sicuro;
  • i ganci nei dispositivi di sollevamento e trasporto devono avere un’indicazione in rilievo o incisa della loro portata massima;
  • se l’attrezzatura non è per il sollevamento di persone, deve esserci un’avvertenza visibile per evitare confusione;
  • le attrezzature fisse per il sollevamento di carichi devono essere posizionate per minimizzare i rischi di impatto con le persone, deriva incontrollata o caduta libera dei carichi e sganciamento involontario dei carichi.

Si sottolinea poi che i dispositivi di sollevamento e trasporto, tranne quelli manuali che non presentano pericoli senza freno, devono avere dispositivi di frenatura per fermare prontamente il carico e il mezzo e, se necessario, garantire un arresto graduale. Inoltre, in caso di interruzione dell’energia che potrebbe essere pericolosa, devono avere dispositivi per l’arresto automatico del mezzo e del carico, assicurando un arresto graduale per evitare sollecitazioni e oscillazioni pericolose. Infine, in condizioni di pericolo specifiche, i mezzi di sollevamento e trasporto devono essere dotati di dispositivi acustici e luminosi di segnalazione e avvertimento, oltre a un’adeguata illuminazione del campo di manovra. Per una comprensione completa, si consiglia la lettura del documento, che tratta anche le verifiche periodiche, focalizzandosi sulla sicurezza di carroponti e paranchi.

L’uso di carroponti e paranchi in sicurezza

È importante notare che i carroponti e i paranchi sono comunemente impiegati nelle aziende per movimentare carichi di grandi dimensioni e peso. Mentre i carroponti, o gru a ponte, si muovono su binari permettendo il trasferimento orizzontale e verticale del carico, i paranchi sono adoperati esclusivamente per il sollevamento verticale. Per quanto riguarda la sicurezza:

  • i carroponti devono avere, alle estremità dei percorsi di corsa, tamponi di arresto o respingenti che assorbano l’energia in base alla velocità e massa del mezzo, con altezza non inferiore ai 6/10 del diametro delle ruote;
  • gli elevatori motorizzati devono poter operare con il motore attivo anche in fase di discesa;
  • prima di utilizzare carroponti o paranchi per carico e scarico, è cruciale verificare il peso del carico, che non deve eccedere la capacità dell’apparecchio e degli accessori di sollevamento;
  • durante il trasporto, il carico deve essere tenuto il più basso possibile, evitando urti e oscillazioni;
  • gli accessori di sollevamento devono essere riposti in luoghi appropriati e non lasciati a terra, dove possono essere danneggiati o causare incidenti;
  • quando si usano mezzi di imbracatura su percorsi inclinati, assicurarsi che la distanza dai punti di attacco sia adeguata per evitare sollecitazioni eccessive;
  • è proibito sostare o passare sotto carichi sospesi, e il percorso dei carichi deve essere organizzato per prevenire il passaggio sopra le persone.

Se il trasporto del carico sopra i lavoratori è inevitabile, l’operatore deve segnalare le manovre in anticipo per permettere l’allontanamento delle persone a rischio. Si consiglia la lettura completa del documento per informazioni dettagliate sui dispositivi di finecorsa automatici e sull’accesso all’interruttore generale per la sicurezza dei dispositivi di sollevamento.

Istruzioni per la sicurezza prima e durante l’uso

Il documento fornisce linee guida essenziali per l’utilizzo sicuro di carroponti e paranchi. Prima dell’uso, è necessario assicurarsi che i dispositivi di sicurezza siano funzionanti, verificare la portata dei ganci, controllare l’equilibrio del carico sollevandolo leggermente e gradualmente, controllare la chiusura del dispositivo di sicurezza del gancio, non operare la gru in condizioni di vento forte, assicurarsi che il carico sia correttamente imbragato, evitare di far oscillare il carico e prevenire strappi, non trasportare il carico sopra le zone di lavoro, proibire la presenza di persone nell’area operativa della macchina.

Durante l’uso consentire l’operazione di carroponti e paranchi solo a personale qualificato; annunciare l’inizio delle manovre; mantenere le funi in posizione verticale durante sollevamento e scarico; verificare il corretto avvolgimento della fune; prima di sganciare, assicurarsi della stabilità del carico; conoscere e comprendere la simbologia associata.

Funi, catene e ganci

Funi, catene e ganci devono avere un contrassegno del fabbricante che certifica la conformità alle specifiche tecniche. I ganci devono mostrare la portata massima ammissibile e avere dispositivi di chiusura per prevenire lo sganciamento accidentale. Il datore di lavoro deve effettuare verifiche trimestrali delle funi e catene degli impianti di sollevamento e una verifica periodica per l’imbracatura. Il documento tratta anche la sicurezza relativa a carrelli elevatori e commissionatori o carrelli con posto di guida elevabile, sottolineando l’importanza di una lettura completa per una comprensione approfondita delle norme di sicurezza.

Fonte: puntosicuro.it

Apparecchi di sollevamento trasferibili: indicazioni per la sicurezza