Mezzi altamente equipaggiati sul piano tecnologico rispondono alle esigenze speciali di un grande operatore della logistica aeroportuale dello scalo di Milano Malpensa

Un mix di tecnologia e flessibilità targata Yale consente a Unicar di soddisfare pienamente le necessità di movimentazione di un big player della logistica aeroportuale, attivo nello scalo di Milano Malpensa.

Garantire l’operatività in uno scalo così importante è una sfida giornaliera che si affronta a suon di avanguardie e soluzioni tecnologiche di ultima generazione.
Con questo scopo, la filiale Unicar di Milano e Bergamo si è impegnata recentemente a fare la differenza, in questo comparto dalle esigenze molto specifiche.

Hi-tech e customizzazione made in Yale

La fornitura doveva garantire mezzi altamente equipaggiati sul piano tecnologico, utilizzabili da personale autorizzato con apposito badge, dotati di sistemi di mappatura GPS, monitoraggio gestione urti e rallentamento automatico.
Unicar ha quindi pensato all’implementazione di Yale Vision, l’interfaccia completa per il monitoraggio e l’elaborazione di grandi quantità di dati, che, grazie all’intelligenza artificiale, consente anche inedite prospettive di sicurezza.

A completamento della fornitura, adeguata alle esigenze specifiche dell’handling aeroportuale, il partner di Unicar ha scelto una flotta cucita su misura che ha compreso dieci frontali Yale con portate di 16 e 20 q e 6 transpallet elettrici.
I carrelli, che saranno utilizzati per il carico e scarico di velivoli commerciali, coinvolgeranno anche valori e carichi fragili – oltre ai pallet aerei standard da 2 x 1,5 m.

Garantire soluzioni all’avanguardia e non fermarsi di fronte ad alcun ostacolo: la filosofia Unicar è la risorsa ideale per creare soddisfazione e presupposti di competitività per ogni cliente.

 Per saperne di più visita il sito Unicar