piattaforma by bridge

Parlando di sollevamento in negativo si intende quando una piattaforma deve portare il carico al di sotto della sua stessa struttura, tutti quei particolari contesti in cui il braccio della piattaforma deve muoversi verso il basso, anziché verso l’alto.

Non è così strano, basti pensare ai lavori nei viadotti, nei ponti, nelle strade sopraelevate, in alcuni grattacieli… Per alcuni lavori di manutenzione, questi punti vengono raggiunti tramite interventi di edilizia acrobatica, ma non è sempre possibile. Se, ad esempio, servono attrezzature pesanti o ingombranti, oppure se si tratta di interventi lunghi, si rende necessario ricorrere a delle strutture apposite.

La piattaforma aerea by bridge, conosciuta anche come piattaforma sottoponte, è una delle soluzioni più indicate in questi contesti perché ha una struttura realizzata appositamente per lavorare con il braccio in negativo, quindi dall’alto verso il basso.
Le piattaforme by bridge si utilizzano per raggiungere punti al di sotto di campate e viadotti perché, grazie alla capacità di sfilo del braccio e la rotazione della navicella, permettono agli operatori di effettuare questo tipo di interventi in tutta sicurezza.

Queste particolari piattaforme possono avere principalmente 2 strutture:

  • Piattaforma by bridge a torre: struttura a torre verticale che offre un ampio spazio di lavoro e una portata elevata. Gli operatori si muovono in un piano calpestio.
    Adatta per lavori di manutenzione su ponti, viadotti e edifici.
  • Piattaforma by bridge a cestello: presenta un braccio articolato con cestello rotante, come le classiche piattaforme, ma in grado di muoversi in negativo, cioè verso il basso, al di sotto della sua base.
    Adatta per lavori di ispezione, riparazione e verniciatura.

Caratteristiche principali

La piattaforma by bridge è progettata appositamente per il lavoro in negativo, grazie alle sue particolari caratteristiche:

  • Braccio articolato che opera in negativo: la piattaforma by bridge è dotata di un braccio articolato che permette di raggiungere punti difficilmente accessibili con mezzi tradizionali, come scale o ponteggi
  • Capacità di carico elevata: le piattaforme by bridge possono sopportare carichi considerevoli, permettendo il trasporto di strumenti, materiali e operatori in modo sicuro
  • Stabilità e sicurezza: la struttura robusta e i sistemi di sicurezza integrati garantiscono la massima stabilità e sicurezza durante il lavoro in quota
  • Versatilità: le piattaforme by bridge sono disponibili in diverse configurazioni per adattarsi a una vasta gamma di esigenze e applicazioni

Quando utilizzare le piattaforme by bridge

Le piattaforme by bridge vengono utilizzate su ponti, viadotti, cavalcavia, sopraelevate… per interventi di vario genere.
Ad esempio si rivelano molto utili in caso di ispezioni e manutenzioni, negli interventi di riparazione e restauro, per la sostituzione di calcestruzzo o la verniciatura di piloni.

Vengono utilizzate anche quando c’è la necessità di fare installazioni di cavi, tubazioni e altre infrastrutture sotto a ponti e viadotti.

Infine sono utili anche negli interventi di pulizia delle strutture sopraelevate, come la rimozione di graffiti o la pulizia di vetri.

Viste le condizioni della nostra rete stradale, e visto che sono partiti i lavori del Tavolo Tecnico per il Piano Trasporti Eccezionali, speriamo di iniziare a vedere sempre più piattaforme by bridge al lavoro per la manutenzione e la messa in sicurezza dei nostri ponti e viadotti.

Perché utilizzare la piattaforma by bridge

Quando scale, ponteggi e piattaforme a terra non sono sufficienti per raggiungere la campata di un ponte, la piattaforma by bridge è la soluzione da utilizzare perché permette di raggiungere le parti sotto il ponte in sicurezza, offrendo agli operatori un ambiente di lavoro sicuro e riducendo il rischio di incidenti.

Il questo modo permettono di lavorare con maggiore efficienza, in modo più rapido rispetto a metodi tradizionali, come scale o ponteggi.

Tutto ciò si traduce in una riduzione dei costi di manodopera  e tempi di esecuzione.

Le piattaforme by bridge possono essere montate su mezzi di trasporto (camion, furgoni… a ruote o cingoli), oppure su trainabili stabilizzati.

[Foto: Mollo Noleggio]