eliminare una macchina dalla flotta nolo

In un’azienda che si occupa di noleggio, la gestione della flotta è uno degli aspetti più rilevanti e, tra le varie attività che comporta, c’è anche la dismissione dei macchinari.
Ne abbiamo parlato con Assodimi, l’associazione dei noleggiatori, per capire meglio le valutazioni che un noleggiatore fa quando decide di eliminare un mezzo dalla sua proposta e dove va a finire.

Partiamo col dire che, per un noleggiatore, lo scopo di “gestire una flotta” non è quello di avere macchine il più longeve possibili, ma quello di avere macchine costantemente aggiornate.
I noleggiatori infatti aggiornano costantemente il loro parco macchine per scelta, non solo per necessità legate all’invecchiamento delle attrezzature.
Una flotta costituita da macchine nuove ha svariati vantaggi: oltre a garantire sicurezza ed efficienza agli utilizzatori, una flotta nuova è anche più economica e meno impegnativa dal punto di vista della manutenzione.

La dismissione di una macchina è quindi un aspetto che un noleggiatore si trova ad affrontare molto spesso. Dove finiscono allora queste macchine, spesso ancora in buone condizioni?

Le macchine ex nolo dei noleggiatori più strutturati e organizzati sono molto appetibili nel remarketing (il mercato dell’usato).
I grossi noleggiatori tendono a vendere le loro macchine dopo 3-5 anni di noleggio, a seconda della tipologia di macchina e dell’utilizzo. Si tratta di macchine sempre in ottime condizioni che spesso vengono acquistate dai noleggiatori più piccoli, magari nei canali delle aste.
Questo vale soprattutto per le piattaforme, le macchine movimento terra e tutti quei macchinari che vengono noleggiati per periodi brevi e da diverse aziende.
I carrelli elevatori invece, più soggetti al noleggio a lungo termine, spesso rimangono nella stessa azienda per il loro ciclo di vita completo.

Leggi anche: Perché scegliere le piattaforme aeree usate, i vantaggi per le PMI

Come ci ha spiegato Assodimi, il noleggiatore tende ad avere un turn over abbastanza rapido e organizzato delle sue macchine. Avere una flotta giovane è infatti preferibile rispetto ad avere una flotta longeva. Mantenere una flotta longeva è costoso, a fronte di un’inesorabile diminuzione della sicurezza.

Vediamo i segnali che spingono i noleggiatori a sostituire un’attrezzatura.

Esiste una nuova versione più efficienti della stessa macchina

Vale davvero la pena valutare la spesa per la sostituzione di una macchina se sono state realizzate delle nuove versioni che danno vantaggi nell’uso, migliorando il lavoro.
Pensiamo ad esempio a tutte le motorizzazioni che riducono emissioni ed impatto ambientale: le macchine sono più versatili, i cantieri più vivibili e i consumi ridotti.
Questo è un aspetto che i noleggiatori devono valutare con molta attenzione, anche per macchine funzionanti e che hanno ancora feedback positivi dai clienti.
Per le attività di noleggio queste sostituzioni possono significare anche un vantaggio competitivo, inserendo in flotta mezzi di ultima generazione, di cui magari i clienti non conoscono ancora i vantaggi ma che, una volta provati, possono essere motivo di fidelizzazione.

L’attrezzatura necessita di interventi di manutenzione

Nel caso in cui la macchina necessiti di riparazioni è sempre bene comparare il valore residuo del mezzo con il costo delle riparazioni per capire se fare l’intervento o procedere alla sostituzione.

Inoltre, se la macchina non soddisfa più le normative di sicurezza vigenti, o se gli aggiornamenti necessari per renderla conforme sono troppo costosi, è opportuno considerare la sostituzione.

Dati di utilizzo e stagionalità

Se la richiesta per un certo tipo di macchina nella flotta è diminuita a causa di nuove tecnologie o cambiamenti nelle esigenze del mercato, potrebbe essere il momento di sostituirla con attrezzature più richieste.
L’analisi della domanda di mercato e del feedback dei clienti è una fonte molto importate di informazioni. Permette di capire le esigenze degli interlocutori e organizzarsi per rispondere al meglio.

Leggi anche: Guida per i noleggiatori: come avere una flotta efficiente e sicura

Per saperne di più rivolgiti ad Assodimi, l’Associazione di riferimento per tutti i noleggiatori italiani.