IPAF ANCH'IO è un evento biennale organizzato da IPAF International Powered Access Federation. Le tavole rotonde hanno discusso di fattori trainanti del mercato, aiuti statali, tariffe e tendenze del mercato nel settore delle piattaforme aeree.

Clicca qui per iscriverti al canale Whatsapp di TCE Magazine

Un focus sulla sicurezza e sull’interazione tra palco e platea ha caratterizzato la terza edizione dell’evento biennale italiano IPAF ANCH’IO, che si è tenuto a Bologna venerdì 31 maggio. Considerato l’alto numero di infortuni sul lavoro in Italia, con una media di tre vittime al giorno, l’evento ha sottolineato l’importanza di comportamenti più consapevoli e responsabili.

Migliori pratiche di sicurezza per le piattaforme aeree

L’evento, svoltosi presso The Sydney Hotel e unico dedicato al settore delle piattaforme aeree in Italia quest’anno, si è concentrato sulle migliori pratiche per la salute e la sicurezza nell’utilizzo di queste attrezzature. La giornata è iniziata con un saluto di Peter Douglas, CEO e Managing Director di IPAF, che ha condiviso dati significativi del settore con i partecipanti. A seguire, Nicola Pontini ha tenuto una sessione su “Accesso a basso livello” ed ergonomia, presentando anche il progetto DPI-CARD, un’iniziativa che riunisce tre storici competitor nel settore dei dispositivi di protezione individuale: Camp, Delta-Plus e Spanset, per promuovere la sicurezza.

Sicurezza sul lavoro: la campagna “CRUSHING CAN KILL!”

Brian Parker, Responsabile Sicurezza e Tecnica di IPAF, ha poi discusso della campagna globale di sicurezza 2024, “CRUSHING CAN KILL!”, volta a sensibilizzare e ridurre gli incidenti da schiacciamento e intrappolamento che coinvolgono le Piattaforme Elevatrici Mobili da Lavoro (PLE).

Comunicazione efficace per la sicurezza

A metà mattina si è svolta una tavola rotonda sulla comunicazione, moderata da Emanuela Pirola e Giacomo Galli, con la partecipazione di Alessandra Mainini (CTE), Paola Palazzani (PALAZZANI), Sara Trabucchi (NOVITAL) e Alessandro Flisi (SOCAGE). Si è discusso di comunicazione efficace, dell’impatto di una comunicazione distorta sulla sicurezza e di come comunicare etica del lavoro, sicurezza e sostenibilità.

Innovazione digitale per la sicurezza sul lavoro

Nel pomeriggio l’attenzione si è spostata sulla tecnologia applicata alla sicurezza. L’innovazione digitale sta rivoluzionando la sicurezza sul lavoro e IPAF continua ad essere all’avanguardia di questa trasformazione. Con un crescente numero di fornitori e aziende tecnologiche che sviluppano soluzioni digitali per la prevenzione degli infortuni, IPAF sta fungendo da catalizzatore per guidare il settore delle piattaforme aeree verso nuove frontiere di sicurezza.

Tecnologia e sicurezza in cantiere

Numerose aziende di servizi, tra cui multinazionali, hanno collaborato con IPAF per esplorare nuove opportunità di sviluppo del business. Queste aziende stanno abbracciando la digitalizzazione, integrando strumenti digitali con macchinari, cruscotti e dispositivi di protezione individuale per migliorare la sicurezza sul lavoro. Il concetto chiave di questa iniziativa è il “tavolo tecnologico”, un forum in cui il settore può esplorare, discutere e implementare soluzioni tecnologiche avanzate per migliorare la sicurezza sul lavoro. I rappresentanti hanno discusso di come la tecnologia possa essere applicata per migliorare la sicurezza dei macchinari e dei cantieri.

Formazione e standard per la sicurezza

Diego Benetton (MABER) ha poi delineato l’offerta formativa IPAF per le Piattaforme di Lavoro a Cremagliera (MCWP) e i Montacarichi (CH) e ha proposto la costituzione di un gruppo di lavoro con produttori e società di noleggio per i sistemi a pignone e cremagliera. Maurizio Quaranta ha presentato lo Standard di Noleggio IPAF, una guida che delinea le migliori pratiche operative e i criteri di qualità per le aziende che noleggiano PLE, MCWP e CH. Questo standard mira a promuovere la sicurezza, la professionalità e l’efficienza nel settore del noleggio di attrezzature aeree, rafforzando la reputazione delle società di noleggio come partner affidabili e responsabili.

Tavola rotonda su mercato e tendenze

Una seconda tavola rotonda moderata da Maurizio Quaranta e Pier Angelo Cantù ha visto la partecipazione di Romina Vanzi (IPAF), Marco Prosperi (ASSODIMI), Matteo Iori (IMER) e Nicola Violini (HAULOTTE). Si è discusso di fattori trainanti del mercato, aiuti statali, tariffe e tendenze del mercato. La partecipazione del pubblico è stata notevole, con domande e commenti perspicaci durante tutto l’evento.

La giornata si è conclusa con lo staff IPAF a disposizione per una vasta gamma di domande. IPAF ANCH’IO si è ancora una volta dimostrato un facilitatore di connessioni, un luogo di apprendimento e un motore di innovazione nel settore. Creando uno spazio in cui costruttori, centri di formazione e aziende possono interagire, IPAF contribuisce attivamente al networking e allo sviluppo di soluzioni di sicurezza avanzate – in Italia e nel mondo.

Fonte: ipaf.org

Leggi anche:

Il mercato globale del sollevamento è in crescita, trainato dalla domanda in aumento in diversi settori