Carenza autisti 2028 IRU

A livello globale la carenza di autisti si è quasi duplicata nel corso di un anno ed il 75% delle aziende di autotrasporto incontra gravi difficoltà a reperire autisti qualificati.
Molte aziende non sono in grado di espandere la propria attività (oltre il 50% nella maggior parte dei Paesi) e stanno perdendo quote di mercato e clienti.

Le aziende di autotrasporto operano in un contesto in cui i costi aumentano e gli investimenti necessari a rispettare gli obiettivi ambientali sono significativamente più
elevati.Carenza autisti 2023 - Dati IRU

A sottolinearlo anche quest’anno è il Rapporto dell’IRU “Driver Shortage Report 2023 Freight – Global”, che rimarca come nel 2023 la quota “rosa” di autiste sia rimasta esigua anche nei paesi in cui è più elevata (appena il 6% in Cina e l’8% negli Stati Uniti).

Inoltre, per quel che riguarda l’attrattività dei giovani talenti, c’è da dire che la quota di conducenti sotto i 25 anni è inferiore al 12%, con punte anche al di sotto del 5% in Europa.
Sulle scelte dei più giovani pesano sicuramente gli elevati costi di formazione, patente e qualificazione (si pensi che in Francia il costo di una patente di guida per camion arriva fino a 5.250 euro, oltre tre volte il salario minimo mensile).

Altre sfide sono da vedersi nel tempo prolungato lontano da casa e le difficili condizioni di lavoro che scoraggiano molti dall’intraprendere la professione.

Leggi i dati dell’IRU relativi al 2022

Manca mezzo milione di autisti: i dati annuali dell’IRU

La quota di conducenti sopra i 55 anni è molto più alta dei conducenti di età inferiore ai 25 anni nella maggior parte dei paesi.
La Cina, l’Uzbekistan e la Turchia sono gli unici paesi intervistati con una percentuale più alta di di giovani conducenti.
L’invecchiamento della popolazione, in particolare in Europa e negli Stati Uniti, dove meno del 13% dei lavoratori ha un’età inferiore ai 25 anni, spiega in parte la carenza di conducenti.

Carenza autisti IRU 2023

Inoltre, sempre secondo le stime contenute nel Report dell’IRU, nel 2028 si prevede che la carenza di autisti di camion supererà i 7 milioni di camionisti, raggiungendo i 4,9 milioni in Cina, 745.000 in Europa, 200.000 in Tailandia e 200.000 in Turchia.

Una problematica tutt’altro che da sottovalutare se si pensa che il trasporto su strada è la spina dorsale dell’industria logistica e quindi dell’economia, rappresentando il 3% del PIL mondiale.

Scarica qui il report di IRU 2023 sulla carenza di autisti